Gary Moore - Blues Alive

Il mio primo album blues

Raccontare qual è stato il mio primo album blues che ho ascoltato è certamente il modo migliore per condividere con voi come mi sono avvicinato al blues. Questo album blues è stato il disco che mi ha fatto amare questo genere e da esso ho imparato a fare le prime cose sensate. L’album in questione è di Gary Moore (4 aprile 1952 – 6 febbraio 2011) e si intitola Blues Alive.

Gary Moore in concerto

L’album in questione ha questa copertina e questa song list:

Copertina dell'album Blues Alive di Gary MooreTrack list dell'album Blues Alive di Gary Moore

Appena messo su, l’assolo iniziale di Cold day in hell catturò subito la mia attenzione (1992/1993) e immediatamente dissi tra me e me: “Che figata questo chitarrista, è proprio quello che cercavo!”. Poi man mano che imparai a conoscere il chitarrista attraverso quell’album, mi resi conto di quanto fosse bello ed interessante il genere blues.
L’altro brano che mi folgorò letteralmente fu Walking by myself. Che dire? Ho passato ore, giorni, mesi ad impararmi ad orecchio tutta l’introduzione di chitarra. Pur non conoscendo all’epoca il repertorio, Still got the blues non passo certo inosservata. E così via…e poi mi resi conti di chi fosse Gary Moore e di quante influenze si portava dietro dai chitarristi blues più classici.

Relativamente alla track list, a mio avviso, i brani sono tutti belli e carichi di suono ed emozioni anche per il fatto che si tratta di un live suonato benissimo. Certo: i puristi del genere criticheranno la chitarra molto distorta, ma…a me piace molto. Anzi è stato proprio quel suono a farmi innamorare di questo artista.

Fu così che mi misi poi alla ricerca e all’ascolto dell’origine musicale del blues cominciando da Robert Johnson e tutti i suoi “discendenti” (permettemi l’espressione impropria), imparando tantissimo sul linguaggio blues e di quanto questo genere avesse influenzato la musica che stavo ascoltando in quel periodo.

Gary Moore rimarrà sempre nel mio cuore perché quel suo stile palesemente rock (anche metal a volte) mi ha aiutato ad apprezzare il blues, genere che ogni chitarrista deve assolutamente conoscere.

Buon Ascolto!


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *